Filmedvd

Scheda del film

Anatomia di un omicidio
Titolo originale: Anatomy of a Murder
Genere: Drammatico
Nazione: U.S.A.
Anno di produzione: 1959
Data di uscita al cinema: n.d.
Durata: 160 Minuti
Regia:
Interpreti:, , ,
Premi: Festival di Venezia - Miglior Attore
4.25/ 5

Voto Staff Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 2 voti
381° su 3915 in assoluto
168° su 1086 nel genere Drammatico
61° su 143 nella decade 1950's
3.96/ 5

Voto utenti Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 26 voti
Hai visto il film? Esprimi il tuo giudizio
Illumina il numero di pizze che vuoi dare al film e cliccaci sopra.
Versione Dvd del film
Disponibilità
immediata
Il nostro prezzo :
9.99 €
Acquista

Trama e recensione del film Anatomia di un omicidio

L'avvocato Paul Biegler non ha una grande reputazione professionale, eppure un giorno si presenta da lui una donna, Laura Manion: il marito, il tenente Frederick Manion, è accusato d'omicidio. Lei sostiene che l'ucciso, Barney Quill, avesse tentato di violentarla, ma la versione presenta non pochi lati oscuri. Dove sta la verità? Biegler si impegna in un processo difficilissimo al termine del quale i dubbi non saranno dissipati.

Anatomia di un omicidio"Anatomia di un omicidio", un film del 1959 diretto da Otto Preminger, è sicuramente uno dei più apprezzati e noti titoli appartenenti a quel particolare sottogenere definito spesso legal-movie, cioè quelle opere che ruotano attorno ad una aula di tribunale. La pellicola, che a suo tempo si guadagnò ben sette nomination all'Oscar, compreso miglior film, fa della sua ostinata ricerca di realismo la propria carta vincente. La storia difatti è tratta da un romanzo scritto da un alto magistrato americano, Robert Traver, pseudonimo di John D. Voelker, ed è ambientata in un vero tribunale, quello di Marquette, nel Michigan. Il risultato è uno spettacolo avvincente e interessante, che nonostante l'età mantiene inalterato il proprio appeal.

La lunga rappresentazione del processo, che ha per oggetto un omicidio in cui sono fin troppo chiari colpevole e movente, nelle mani del regista diventa una sorta di incontro di boxe fra l'astuto ed esperto avvocato della difesa, Paul Biegler, a cui dà vita il grande James Stewart, e i due avvocati della pubblica accusa. Naturalmente la loro lotta non è fisica, ma si consuma attraverso prove e serrati interrogatori ai testimoni, dove non mancano piccole sorprese, incluso qualche reciproco "colpo basso" del mestiere - eccezionale la scena in cui il generale Claude Dancer si frappone fra la moglie dell'imputato ed il suo difensore - ed in cui vengono a galla le falle del sistema giudiziario (alla fine risulterà centrale la tanto discussa infermità mentale) e certi suoi inutili formalismi.

Per la sua eccessiva franchezza nel linguaggio il film di Preminger ebbe anche qualche problema con la censura, soprattutto per alcuni riferimenti sessuali nei dialoghi. Straordinario il cast, con in prima linea un impeccabile James Stewart, abilissimo nel dar vita al suo personaggio di maturo avvocato alla ricerca di un'ultima rivincita. Per chi ama i film processuali, sicuramente da vedere.


Voto dell'autore 4.2/5
, consultata 10288 volte
Leggi i commenti sul film Leggi i commenti sul film | lascia il tuo commento Lascia il tuo commento

Risorse correlate

Legenda: Recensione musicata Recensione musicata - Disponibile trailer Trailer

Commenti

comments powered by Disqus

Navigazione nell'archivio

© 2014 FILMEDVD.IT
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomSEF SEO by Artio.