Filmedvd

Scheda del film

La parola ai giurati
Titolo originale: 12 Angry Men
Genere: Drammatico
Nazione: U.S.A.
Anno di produzione: 1957
Data di uscita al cinema: n.d.
Durata: 96 Minuti
Regia:
Interpreti:, , ,
Premi: Festival di Berlino - Orso d'Oro
4.38/ 5

Voto Staff Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 6 voti
202° su 3941 in assoluto
90° su 1094 nel genere Drammatico
40° su 143 nella decade 1950's
3.98/ 5

Voto utenti Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 113 voti
Hai visto il film? Esprimi il tuo giudizio
Illumina il numero di pizze che vuoi dare al film e cliccaci sopra.
Versione Dvd del film
Disponibilità
immediata
Il nostro prezzo :
9.99 €
Acquista

Trama e recensione del film La parola ai giurati

Dodici uomini sono chiusi in camera di consiglio per decidere del destino di un ragazzo ispano-americano accusato di parricidio. Devono raggiungere l'unanimità per mandarlo a morte, e sembra quasi cosa fatta, visto che solo uno dei giurati è contrario al verdetto di colpevolezza...

La parola ai giuratiIn molti film assistiamo a coinvolgenti e spettacolari arringhe da parte degli avvocati per convincere la giuria popolare ad accusare o liberare un imputato, ma quello che succede dopo, e cioè il processo che porta i giurati ad una decisione, poche volte è stato illustrato. In questo fulminante esordio alla regia di Sidney Lumet, "La parola ai giurati", tale evento ci viene narrato approfonditamente tanto che la pellicola ne segue ogni singolo minuto e si svolge completamente nella stanza dove si riuniscono i giurati.

La storia narra di una giuria composta da dodici uomini di diversa estrazione sociale, età e origini, che inizialmente sembrano convinti della colpevolezza dell'incriminato ma poi, grazie ad una serie di brillanti deduzioni dell'architetto interpretato da Henry Fonda, arrivano a rivalutare il caso in esame, in effetti non così chiaro come poteva sembrare. La regia di Lumet è magistrale nel seguire da vicino il serrato dibattito che si tiene nella stanza e, man mano che si avvicina all'epilogo, stringe sempre di più sui protagonisti. Carrellate, primi piani e riprese dagli angoli più remoti della stanza sono sempre funzionali alla narrazione, non scadendo mai in un puro esercizio di stile. A questa si aggiunge una egregia sceneggiatura, piena di imprevedibili risvolti e con una serie di illuminanti dialoghi che invitano a riflettere seriamente sul sistema giudiziario americano. Il film, con una certa imparzialità, ce ne illustra sia le debolezze, quando si sofferma sui pregiudizi che ne minano la capacità decisionale, sia i pregi, quando ci illustra la forza del ragionamento e del dialogo che permettono alla giuria di arrivare oltre quello che gli avvocati in aula sembravano aver già sviscerato.

"Innocente fino a prova contraria" e "colpevole senza nessun ragionevole dubbio" sono due capisaldi della giustizia che danno al sistema grande solidità, ma anche fragilità. Alla fine difatti non si saprà mai se l'accusato sia colpevole o innocente, come non si saprà mai se la giuria abbia salvato un innocente o liberato un assassino. "La parola ai giurati" è un capolavoro che non sente assolutamente lo scorrere degli anni, perfettamente costruito e messo in scena e sempre teso ed avvincente.


Voto dell'autore 4.5/5
, consultata 12064 volte
Leggi i commenti sul film Leggi i commenti sul film | lascia il tuo commento Lascia il tuo commento

Risorse correlate

Legenda: Recensione musicata Recensione musicata - Disponibile trailer Trailer

Commenti

comments powered by Disqus

Navigazione nell'archivio

© 2014 FILMEDVD.IT
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomSEF SEO by Artio.