Filmedvd

Scheda del film

Mi chiamo Sam
Titolo originale: I Am Sam
Genere: Drammatico
Nazione: U.S.A.
Anno di produzione: 2001
Data di uscita al cinema: 15/03/2002
Durata: 132 Minuti
Regia:
Interpreti:, , ,
Premi: n.d
3.90/ 5

Voto Staff Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 2 voti
1145° su 3982 in assoluto
476° su 1108 nel genere Drammatico
13° su 49 nell' anno 2001
3.66/ 5

Voto utenti Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 32 voti
Hai visto il film? Esprimi il tuo giudizio
Illumina il numero di pizze che vuoi dare al film e cliccaci sopra.
Versione Dvd del film
Disponibilità
in 2 gg
Il nostro prezzo :
Acquista

Trama e recensione del film Mi chiamo Sam

Sam Dawson è un uomo costretto a crescere sua figlia da solo poiché la mamma della bambina li ha abbandonati. Ma c'è un problema: Sam soffre di un lieve ritardo mentale che non gli permette di essere alla pari con le altre persone. Le abilità del suo cervello sono quelle di un bambino di sette anni; nonostante ciò la loro vita è normale, fatta di un affetto sincero e di un'intesa tra padre e figlia che è fuori dal comune.

Mi chiamo SamSono molti i bei film che Hollywood ha dedicato alle persone affette da ritardi mentali: basti ricordare i pluripremiati “Forrest Gump” e “Rain man”, che valsero ai rispettivi protagonisti (Tom Hanks per il primo e Dustin Hoffman per il secondo) il premio Oscar come miglior attore. “Mi chiamo Sam” del 2001, scritto e diretto da Jessie Nelson, non disonora assolutamente la categoria, anche se non riuscì a far vincere l’ambita statuetta al suo protagonista, ovvero Sean Penn, soltanto nominato per quella che rimane una delle sue più intense interpretazioni (l’attore ha avuto comunque modo di rifarsi con ben due Oscar).

Apprezzato da pubblico e critica, il film vale la pena di essere visto anche solo per le prove attoriali di cui si giova: oltre difatti all’immenso Sean Penn, che dà vita ad uno dei personaggi più teneri della storia del cinema, ci sono la piccola e fenomenale Dakota Fanning, che proprio con questo ruolo iniziò a farsi conoscere, Michelle Pfeiffer, ottima nei panni dell’avvocato che prende a cuore la causa di Sam, Laura Dern in un ruolo marginale ma incisivo e la veterana Dianne Wiest in una delle figure più interessanti della storia, l’affettuosa vicina di casa del protagonista. La pellicola comunque funziona anche sotto altri aspetti, come lo script, che oltre a strappare più di una lacrima (davvero difficile non commuoversi almeno una volta) si muove con la dovuta attenzione attraverso una serie di tematiche tutt’altro che facili da sviscerare: qual è la migliore educazione per un figlio, dove finiscono i diritti di una persona mentalmente disabile, qual è il ruolo e la responsabilità della società davanti ad un nucleo familiare non convenzionale…

Merita menzione anche la colonna sonora, composta tutta da cover dei pezzi dei Beatles (una scelta fra l’altro obbligata, visto che i diritti delle canzoni originali costavano più del film); pezzi che sono inseriti nel tessuto narrativo in modo mai casuale (le parole fanno spesso riferimento alle situazioni che accompagnano). “Mi chiamo Sam” è una pellicola forse lacrimevole, forse patetica, forse anche buonista con il suo lieto fine, ma che scalda l’anima in continuazione e ci fa sentire vicinissimi a chi ha “meno cervello” ma non certo meno cuore di noi “normali”.


Voto dell'autore 4.3/5
, consultata 8561 volte
Leggi i commenti sul film Leggi i commenti sul film | lascia il tuo commento Lascia il tuo commento

Risorse correlate

Legenda: Recensione musicata Recensione musicata - Disponibile trailer Trailer

Commenti

comments powered by Disqus

Navigazione nell'archivio

© 2014 FILMEDVD.IT
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomSEF SEO by Artio.