Filmedvd

Scheda del film

Otello (1952)
Titolo originale: Othello
Genere: Drammatico
Nazione: U.S.A. , Italia , Francia , Marocco
Anno di produzione: 1952
Data di uscita al cinema: n.d.
Durata: 90 Minuti
Regia:
Interpreti:, , ,
Premi: Festival di Cannes - Palma d’Oro
4.25/ 5

Voto Staff Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 2 voti
380° su 3945 in assoluto
168° su 1096 nel genere Drammatico
61° su 143 nella decade 1950's
3.97/ 5

Voto utenti Filmedvd

Film considerato Da vedere
sulla base di 9 voti
Hai visto il film? Esprimi il tuo giudizio
Illumina il numero di pizze che vuoi dare al film e cliccaci sopra.

Trama e recensione del film Otello (1952)

Il moro Otello, generale dell’esercito della Repubblica di Venezia, sposa in segreto la giovane nobildonna Desdemona, scatenando la furia di suo padre, il senatore Brabanzio. Nel frattempo, il Doge incarica Otello di recarsi a Cipro per difendere la roccaforte veneziana dall’attacco dei turchi; ma il suo alfiere Iago, intenzionato a vendicarsi per non essere stato nominato luogotenente, complotta contro di lui…

Otello (1952)Uno dei progetti più faticosi e travagliati nella carriera del geniale Orson Welles è stato senza dubbio la trasposizione cinematografica di “Otello”, il secondo dei tre adattamenti realizzati da Welles dall’opera di William Shakespeare (dopo il precedente “Macbeth”, del 1948). Il primo ciak del film, girato interamente fra il Marocco e l’Italia (con gli interni a Roma), fu battuto nel 1949, ma dopo breve tempo la produzione venne interrotta per mancanza di fondi; le riprese si prolungarono così per oltre due anni, e infine, nel 1952, la pellicola fu presentata al Festival di Cannes, aggiudicandosi la Palma d’Oro. Negli Stati Uniti, però, “Otello” non trovò subito una distribuzione, e così uscì nelle sale soltanto nel 1955, con incredibile ritardo.

Nonostante la relativa povertà dei mezzi, Welles è riuscito a superare le varie difficoltà tecniche con una serie di eccezionali soluzioni registiche che rappresentano l’apoteosi dell’espressionismo barocco tipico dello stile del regista. Welles, inoltre, si riserva come interprete il ruolo di Otello, dominando il film con la sua imponente presenza scenica, e sottolinea la tragica ineluttabilità del fato dei personaggi aprendo e chiudendo la pellicola con le sequenze dei funerali del Moro e di Desdemona (Suzanne Cloutier, subentrata a Lea Padovani e Betsy Blair a riprese già avviate). L’altro grande protagonista del film è l’infido Iago, dipinto come un villain ambiguo e mefistofelico dall’attore irlandese Micheál Mac Liammóir.

Fotografato in uno splendido bianco e nero che accentua i contrasti chiaroscurali e i giochi di luce e ombra, l’“Otello” di Welles rimane una delle più suggestive versioni cinematografiche ispirate al teatro shakespeariano, oltre che uno dei massimi esempi del talento visivo e narrativo di Welles. Fra le numerose scene memorabili, da ricordare quella dell’omicidio di Roderigo (Robert Coote) all’interno del bagno turco. Joseph Cotten e Joan Fontaine compaiono in due brevissimi camei. Nel 1978, Orson Welles ha rievocato le fasi della lavorazione del film nel suo documentario “Filming Othello”, realizzato per la Tv tedesca.


Voto dell'autore 4.2/5
, consultata 3834 volte
Leggi i commenti sul film Leggi i commenti sul film | lascia il tuo commento Lascia il tuo commento

Risorse correlate

Legenda: Recensione musicata Recensione musicata - Disponibile trailer Trailer

Commenti

comments powered by Disqus

Navigazione nell'archivio

© 2014 FILMEDVD.IT
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomSEF SEO by Artio.