Filmedvd

Breve biografia

Charlie Chaplin

Sir Charles Spencer Chaplin, noto come Charlie Chaplin (Londra, 16 aprile 1889 – Corsier-sur-Vevey, 25 dicembre 1977), è stato un attore, regista, sceneggiatore, comico, compositore e produttore britannico. Conosciuto e amato dal pubblico con il nome di Charlot, è considerato uno dei più grandi interpreti del cinema internazionale del secolo scorso. La sua fortuna se la crea dal nulla. Figlio di un guitto da music-hall, l'artista resta orfano di padre alla tenera età di cinque anni. Anche la madre, che è di origine ebraica e fa la cantante nei locali notturni, lo lascia da solo a vivere per la strada. Il ragazzo, cresciuto tra estremi disagi, muove i suoi primi passi artistici nel mondo del circo. Si afferma come fantasista negli spettacoli itineranti di Fred Karno. Proprio durante una tournée ad Hollywood, questo giovane trasformista viene notato da un certo signor Sennett, il direttore della Keystone, con il quale gira le sue prime comiche.

Ed ecco che, tra il 1914 ed il 1915, da una delle sue più famose macchiette, quella del donnaiolo perdigiorno Chas, Charlot crea il personaggio che lo rende celebre. Quello di Charlie, un tenero vagabondo ai margini della società, con una dignità sensibile e particolare e dai tratti somatici inconfondibili. Regista di se stesso a partire dal suo dodicesimo film, Chaplin passa la sua carriera a perfezionare il suo straordinario personaggio. Insieme al regista David Wark Griffith, Mary Pickford e Douglas Fairbanks fonda, nel 1919, la United Artists. È infatti del 1921 il suo primo lungometraggio, Il monello, seguito da Il pellegrino: pungente satira contro una società che cerca di livellare le menti degli individui. Nel 1922 è già ricco e famoso. Nel 1928, con evidenti richiami biografici, scrive, dirige ed interpreta Il circo: struggente storia di un amore non corrisposto.

Per quanto riguarda la sua vita privata, è stata tutt'altro che tranquilla. Il suo primo matrimonio, con Mildred Harris, dura solo dal 1918 al 1920: e finisce in sordina. Al contrario, il suo divorzio da Lita Grey, del 1927, finisce sui tabloid di mezzo mondo. La vita matrimoniale con Paulette Goddard si muove discreta dal 1933 al 1941. E, dopo uno scandaloso flirt con l'attrice Joan Barry, che gli fa mantenere un figlio non suo, sposa nel 1943 Oona O'Neil, figlia del grande drammaturgo Eugene. Tra i suoi tanti capolavori, due pellicole dove rifiuta il sonoro: Luci della città, 1931 e Tempi moderni, 1936. Del sonoro Chaplin diceva che guasta la pantomima e annienta la grande bellezza del silenzio. L'artista, ormai, passa di successo in successo. Tra le sue pietre miliari, si ricordino una satira sul nazismo intitolata Il grande dittatore, del 1940, e Luci della ribalta (1952), da un soggetto di Orson Welles. Nel 1975 la Regina d'Inghilterra lo insignisce del titolo nobiliare.

Tratto da Archivio RAIUNO

Classifica film recensiti

Risorse correlate

© 2014 FILMEDVD.IT
Joomla! un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
JoomSEF SEO by Artio.